MyCNA   

Una buona notizia: sono nate 100 imprese

Per il 18% sono stranieri. Due su dieci è over 50; quattro su dieci scelgono l’artigianato. Al primo posto edilizia e commercio alimentare. Sono le 100 nuove imprese accolte oggi dal presidente e dal direttore della Cna di Roma, Erino Colombi e Lorenzo Tagliavanti, insieme al presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Guarda la photogallery su Pinterest

Il servizio del Tg3 Lazio

Il servizio del Tg T9

Il lavoro non c’è? E allora tanto vale inventarlo. Così l’hanno pensata alcuni dei 100 che oggi hanno esordito da imprenditori nel corso dell’iniziativa organizzata dalla Cna di Roma. Aziende accompagnate dagli esperti dello sportello start up di Impresa Facile Cna, aperto a fine gennaio. Centinaia le chiamate e le richieste arrivate sul portale (www.cnapmi.org ) e sulla pagina Facebook dell’associazione in questi primi due mesi di lancio del progetto: 800, su 1.200, hanno liberato idee e entusiasmo e chiesto assistenza e consulenza per l’avvio. Una su 8, per ora, è diventata impresa. A conti fatti, ne aprono 2-3 al giorno. “UNA BUONA NOTIZIA: sono nate 100 imprese” il titolo ben augurale scelto per l’iniziativa. Come benaugurale è stato il piccolo corno distribuito dal presidente della Cna di Roma, Erino Colombi, a ciascuno di loro.

Chi sono questi nuovi capitani coraggiosi? Molti hanno superato, e da qualche anno, la faticosa gavetta: due su dieci sono over 50, mentre l’età media è di 39 anni. Per il 36% dei casi si tratta di donne (qualche punto percentuale in più delle imprese rosa registrate in Camera di Commercio). Tanti gli stranieri (18%) che provengono prevalentemente da Romania e Polonia.

Il 43% ha scelto l’artigianato come settore di riferimento; il 10% le somministrazioni, il 25% il commercio e il 21% i servizi.

Nella classifica dei mestieri, al primo posto c’è l’edilizia (17%), segue il commercio al dettaglio di alimenti (11%); installazioni e impianti (8%); e-commerce, acconciatori e estetisti e procacciatori d’affari (3%).